…Il proprietario terriero, La Montagna Gialla ed il sequestro degli accendini. Huang Shan Mao Feng, qualcosa di più di un semplice tè verde.

..dopo l’esperienza nello yunnan del sud, abbandonate le foreste borderline tra Birmania, Laos e Vietnam, dopo i soliti due aerei e i vari controlli (la sicurezza aereoportuale cinese ha ingaggiato una guerra totale contro gli accendini: in 7 voli in meno di 14 giorni me ne  hanno sequestrati una decina!) siamo andati ad Hangzhou, precisamente a Long Jing.

Dopo le visite ai giardini (mai parola fu piu adatta) abbiamo fatto la conoscenza (come ho già scritto in qualche post precedente) di un giovane agronomo cinese, titolare di un piccolo shop al tea market di Hangzhou. Ora, sfatiamo un mito, rispetto al Fangcun Tea Market di Guangzhou, il tea market di hangzhou è davvero piccolino! Pochi shop, poca scelta e poche Yixing. Ad Ogni modo, questo giovane aveva dei tè davvero molto particolari, e soprattutto, freschissimi. Essendo poi, un agronomo, ha condito la degustazione con aneddoti, caratteristiche tecniche e informazioni generali sulla lavorazione, provenienza e curiosità varie.

Esiste un detto, molto famoso, tra i cinesi: Montagne Famose producono tè famosi.

E Huang Shan (montagna gialla, anhui) è davvero tanto famosa: oltre al territorio, all’environment, all’acqua purissima ed alle foreste, i tè provenienti da questa zona sono davvero tè Speciali!  

…ed oggi parliamo appunto del Huang Shan Mao Feng, uno dei tè verdi cinesi piu famosi.

La leggenda (ogni tè famoso ha una leggenda) la racconto, essendo poco conosciuta: abbiamo il cattivo proprietario terriero, la bella fanciulla e il povero studente.  Velocemente, il cattivo proprietario terriero rapisce la bella fanciulla, e la obbliga a sposarsi con lui. Ora la bella fanciulla amava il povero studente, e la notte prima del matrimonio scappa per raggiungerlo. Ma il cattivo proprietario terriero era proprio cattivo, e nel frattempo aveva fatto uccidere lo studente. La bella Fanciulla trova il corpo senza vita dello studente, e comincia a piangere, fino a diventare pioggia….il corpo dello studente si trasforma in albero……

Ora, parliamo del tè. Questo Huang Shan Mao Feng è freschissimo. Raccolto 2014 pre QingMing, metà marzo. La forma, l’aspetto è fantastico: verde spiccato, forte, fresco, una gemma e una foglia.

Al naso è pazzesco: forti noti vegetali, dolci, di bosco, di fiore bianco.

Raccolto e lavorazione tutta HandMade. 

Il sapore, invece, dolce e rotondo, con una minima astringenza, sembra accarezzare il palato.

…un’altra chicca, ben diversa dai MaoFeng che normalmente si trovano in distribuzione.

Huang Shan Mao Feng

facebooktwittergoogle_plustumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *